Ecomuseo dell’acqua Bologna

Published by: 0

L’Ecomuseo dell’acqua è una struttura diffusa nella pianura bolognese realizzata per parlare di acqua, di scienza, di storia, di bonifica e di ecologia

Si trova in Via Zaccarelli 16 a Sala Bolognese (BO).

Su prenotazione si può accedere all’area espositiva oppure fruire i percorsi e i luoghi collegati, nonché utilizzare gli spazi polifunzionali e la foresteria.

L’ecomuseo è una forma museale innovativa, un processo dinamico con il quale le comunità conservano, interpretano e valorizzano il proprio patrimonio. Investe un territorio, estendendo i suoi confini oltre le mura dei singoli edifici fino a comprendere paesaggi, aspetti fisici e biologici, opere dell’uomo, praticamente tutti gli elementi che sul territorio insistono, caratterizzandolo e qualificandolo. L’ecomuseo, oltre a costituire uno strumento idoneo per coniugare le iniziative di salvaguardia della natura con quelle di valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale, favorisce uno sviluppo territoriale che va incontro alle esigenze della popolazione, puntando a preservare la memoria collettiva e storica del luogo e proponendosi come un’entità in evoluzione che si arricchisce degli apporti provenienti dalle iniziative attivate.

Nello specifico l’Ecomuseo delle Acque di Sala Bolognese si propone di diffondere la conoscenza di tutti gli aspetti inerenti al mondo dell’acqua: tecnici, storici, culturali, sociali ed ambientali. Su questo comprensorio l’uomo interviene da secoli, governando le intemperanze dei suoi fiumi, a cominciare dal Reno, su un comprensorio che va dalla montagna alla pianura.

L’Ecomuseo dell’Acqua è costituito da un centro espositivo e da un sistema di percorsi nella cassa di espansione e presso i manufatti idraulici dislocati sul territorio. L’accesso ai sentieri è consentito liberamente a piedi e in bicicletta nelle ore diurne, nel rispetto delle norme segnalate.